Long Island Iced Tea, aneddoti e ricetta del cocktail Newyorkese 

long-island-iced-tea-cocktail-aperitiviecene
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Da oggi niente più tè freddo, solo Long Island. E’ giunto il momento di colorare i pomeriggi, le serate e la notte intera con un po’ d’allegria…

Il Long Island nasce negli anni ‘70 in un locale di Babylon, nello stato di New York, sull’isola di Long Island (chi l’avrebbe mai detto?). Ad inventarlo fu il barman statunitense Rosebud Butts, ispirato dai panorami paradisiaci che l’isola offre e che il cocktail ripropone, nel momento della degustazione ma soprattutto poco dopo (la gradazione alcolica è molto alta, sono presenti quattro diversi tipi di alcolici). Il colore ambrato ricorda l’aspetto dell’intramontabile tè freddo e, per questo, il drink appartiene alla categoria ice tea. In conclusione, se siete alla ricerca di un brivido gelido ma vellutato, lasciatevi rapire dagli scenari che il Long Island origina.

long-island-iced-tea-cocktail-bar-banconeIngredienti:

  • 1,5 cl. di cola
  • 1,5 cl. di rum bianco
  • 1,5 cl. di triple sec
  • 1,5 cl. di tequila
  • 1,5 cl. di gin
  • 2,5 cl. di succo di limone
  • 3 cl. di sciroppo di zucchero
  • 1 spruzzo di cola

Preparazione:
Prendete un bicchiere tumbler alto o highball e riempitelo di cubetti di ghiaccio. Versate 1,5 cl di vodka, 1,5 cl di rum bianco, 1,5 cl di gin 1,5 cl di Tequila e 1,5 cl di triple sec. Aggiungete quindi 2,5 cl di succo di limone fresco e 3 cl di sciroppo di zucchero. Riempite il bicchiere fino all’orlo con la cola. Mescolate educatamente. Guarnite con una spirale di limone o di lime e due cannucce.

Articolo di Davide Ramaioli

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Be the first to comment on "Long Island Iced Tea, aneddoti e ricetta del cocktail Newyorkese "

Leave a comment