Cocktail Champagne, aneddoti e ricetta di un drink effervescente

cocktail-champagne-calice-aperitiviecene
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Il Cocktail Champagne è un drink semplice ma geniale, frutto dell’unione di Cognac, Angostura, Champagne e una zolletta di zucchero.
Le bollicine che tendono alla superficie si raccolgono in una spuma oltremodo profumata, inebriando l’olfatto prima ancora del palato.

Il drink appartiene alla classe degli sparking e si dimostra eccezionale nelle vesti di aperitivo, specialmente se accompagnato da stuzzichini e finger food al sapore di mare: ostriche, involtini di gamberi, spaghetti alle vongole e sushi!

L’aneddoto
La storia del Cocktail Champagne narra di un parroco che viveva isolato in una casa di campagna il quale, non avendo abbastanza champagne da offrire ad un alto prelato recatosi improvvisamente in visita, decise di miscelare il poco rimasto con del distillato di vino per evitare una figuraccia! La versione meno fantasiosa – e più accreditata – fa risalire invece la nascita del Cocktail Champagne al 1889, quando un giornalista americano organizzò tra i suoi colleghi di New York un concorso di cocktail al quale vinse John Dougherty con la ricetta che vi presentiamo.

Ingredienti:
• 9 cl di Champagne
• 1 zolletta di zucchero
• 2 gocce di Angostura
• 1 cl di Cognac
• fetta d’arancia e ciliegina al maraschino per guarnire

Preparazione:
Il Cocktail Champagne si prepara in un flute, adagiando sul fondo una zolletta di zucchero con due gocce di Angostura. In seguito si aggiungono Cognac e Champagne. Si guarnisce con una fetta d’arancia e una ciliegina al maraschino.

Articolo di Davide Ramaioli

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Be the first to comment on "Cocktail Champagne, aneddoti e ricetta di un drink effervescente"

Leave a comment