Grasshopper, aneddoti e ricetta del cocktail verde acqua

grasshopper-ricetta-cocktail
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Il Grasshopper è un cocktail dalla freschezza vellutata e verdolina, composto da due liquori: crème de la menthe e crème de cacao, più la panna. Diffidate da quanti – beffardamente – lo identificano come un sorbetto o un frappé, il Grasshopper è superiore: persuade educatamente i palati, rivendicando il primato della delicatezza.
Il drink è un after dinner gentile, ma molto egocentrico: ama essere degustato da solo, senza concorrenti né accompagnatori.

L’aneddoto
Grasshopper, in inglese, significa cavalletta; ma non indugiate: il cocktail non è destinato a insettivori, né riserva sorprese inaspettate. Il nome è dato esclusivamente dalla fantasia del barman che lo ideò. Costui, osservando un prato popolato da questi animaletti saltellanti, si convinse di dar vita a un drink altrettanto energico e della stessa tonalità cromatica degli insetti.

Ingredienti
3,0 cl di crema di menta verde
3,0 cl di crema di cacao bianco
3,0 cl di crema di latte

Preparazione
Si inseriscono gli ingredienti in uno shaker ricolmo di ghiaccio. Si agita energicamente per diversi secondi e si serve in una coppetta da
cocktail già raffreddata.

Articolo di Davide Ramaioli

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Be the first to comment on "Grasshopper, aneddoti e ricetta del cocktail verde acqua"

Leave a comment