Klorin Chocolaterie, per assaporare tutta la magia del cioccolato

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

«Nove persone su dieci amano il cioccolato; la decima mente.»
Come non condividere il celebre aforisma di John Tullius?

La pensa così anche Emanuela Raffi, pasticcera di professione, che ha deciso di aprire all’interno del ristorante di famiglia, La Ficaia, una sorta di moderna sala da tè in cui potrete assaporare le sue creazioni al sapore di cioccolato… e non!

Come hai avuto l’idea di aprire Klorin Chocolaterie?
Sin da piccola, a dire il vero, ho sempre avuto il sogno di aprire una sala da tè, un luogo in cui ospitare le persone a fare merenda con i miei dolci. Ho cominciato a cucinare da bambina insieme a mia madre – che racconta con orgoglio di quando a soli 5 anni era già in grado di preparare da sola le torte, controllando persino la cottura! – e questa passione non mi ha mai abbandonata.
Così ho deciso di frequentare la scuola alberghiera, e poi ho completato la mia formazione con un Master presso l’Accademia Maestri Cioccolatieri Italiani a Belluno. Credo che il cioccolato riesca a fare stare meglio le persone, proprio come si dice nel film Chocolat!

Qual è il punto di forza di Klorin Chocolaterie?
Sicuramente la qualità delle materie prime, che varieranno anche in base alla stagionalità. Vorrei puntare ad offrire prodotti di eccellenza e per questo motivo, ad esempio, ho deciso di usare il cioccolato proveniente direttamente dalla Francia. Nel corso dei miei studi, infatti, ho potuto visitare le piantagioni di cacao in Sud America ed ho imparato a distinguere la differenza tra i diversi tipi di cioccolato.

Quali tipologie di dolci offrirai ai tuoi ospiti?
Trattandosi di una cioccolateria non mancheranno mai tartufi, praline, gianduiotti, oltre alla cioccolata calda in tazza ovviamente! Serviremo anche mignon ed altri prodotti di pasticceria, insieme a torte di vario genere. Se siete vegani, celiaci o intolleranti al lattosio non preoccupatevi, possiamo preparare il vostro dolce preferito su ordinazione! In vista del Natale, invece, prepareremo anche il panettone: proprio per garantire una qualità eccellente ho frequentato da poco un corso apposito a Padova, presso l’Università del Panettone.. Se venite a trovarmi vi consiglio di ordinare il cabaret di paste, così potrete fare una degustazione vera e propria!

Se dico dolce tu dici…
Strudel. So che può sembrare strano, data questa passione-ossessione per la cioccolata, ma lo strudel è il mio dolce preferito, nonché uno dei primi che ho imparato a cucinare, per questo ci sono così affezionata.

 Il tuo cavallo di battaglia?
Il dolce preferito dei clienti del ristorante, la mousse al cioccolato bianco con frutti rossi. È il dolce della mia maturità con cui ho vinto anche un premio.

In bocca al lupo a questa giovanissima ragazza!
Che il potere del cioccolato sia con lei 😉

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento